Visitare la Loira: Una settimana sul Canal Latéral à la Loire

Castelli maestosi, giardini dai mille colori, vigneti che si estendono a perdita d’occhio, paesini medievali e cittadine romane: la Valle della Loira e il Nivernais sono una destinazione incredibile! Proprio per questo vogliamo condividere con voi la nostra esperienza in questa magica regione, che non potrà che conquistarvi. Cullati dalle acque, ci siamo inoltrati nel cuore delle sue valli, navigando e scoprendo tradizioni locali e attrazioni turistiche. Ecco la nostra crociera sul Canal latéral à la Loire!

Vinitour

 Vinitour

Per iniziare bene la settimana, abbiamo scelto una visita ai vigneti locali e degustazione di vini con VINITOUR Centre-Loire.  VINITOUR offre un percorso di enoturismo piacevole e ameno alla scoperta dei vini del Centro-Loira e del loro contesto vitivinicolo, con circuiti enoturistici e degustazioni. La nostra guida Laura è stata veramente carina, è addirittura venuta a prenderci direttamente alla barca, e ci ha mostrato i diversi vitigni dei vigneti, i paesaggi e i tipi di suolo che definiscono il carattere del vino, nonché due cantine di grande qualità. Abbiamo potuto degustare diversi tipi di vino, dal Sancerre al Pouilly-Fumé, scelti con grande cura da Laura con un occhio di riguardo per i produttori rispettosi dell’ambiente. Dopo la degustazione, abbiamo potuto acquistare i nostri vini preferiti a prezzo di costo.

Abbiamo scoperto anche alcuni deliziosi formaggi di capra e li abbiamo comprati come regalo!

 

La-Charité-sur-Loire

La-Charité-sur-Loire

A fine giornata abbiamo ormeggiato presso La Chapelle-Montlinard per passare la notte. Il porto è piccolo e famigliare. Da lì abbiamo preso le bici in direzione La Charité-sur-Loire, che si trova a 2,5 km dal porto ed è facilmente raggiungibile grazie alla pista ciclabile. In soli 15 minuti avevamo già raggiunto il ponte di pietra noto come “Vieux pont”, il ponte vecchio, costruito nel 1520 per volontà del priore Jean de la Magdeleine de Ragny. Da qui ci siamo diretti a destra del ponte, dove i bambini giocano sul prato e i pescatori lanciano le loro lenze. Sull’altro lato del ponte c’è un sentiero che scende fino alla riva della Loira, costellata di barchette. Da entrambi i lati si può godere di una meravigliosa vista della cittadina.

Abbiamo quindi attraversato il ponte per esplorare un po’ la cittadina. Le stradine sono molto tipiche, con boutique e negozietti locali. Nella piazza principale si trova la chiesa Notre-Dame de La Charité-sur-Loire, patrimonio mondiale dell’UNESCO come parte del cammino di Santiago di Compostela.

Marseilles-les-Aubigny

Marseilles-les-Aubigny

Il giorno successivo, abbiamo ripreso la crociera e le nostre tre barche Le Boat hanno potuto navigare agilmente mentre ci godevamo il bel tempo. Le barche hanno anche potuto attraversare insieme tutte le chiuse: un momento di grande condivisione e divertimento!

Attraversare le chiuse non è stato difficile, ci siamo aiutati con le funi e mantenendo la distanza corretta tra le barche.

Marseilles-les-Aubigny è una cittadina caratteristica e incantevole, con le case tradizionali e un bel porticciolo. È perfetta per fare una sosta dopo le due chiuse.

Cours-les-Barres

Cours-les-Barres

Ci siamo fermati per fare colazione a Cours-les-Barres, un piccolo comune del Cher, proprio il giorno della festa del pane! 

Il mercato artigianale è stato un’occasione perfetta per scoprire i salumi, i formaggi e i vini locali, ma anche la letteratura degli autori locali, alcuni gioielli ed oggetti d’arte e, ovviamente, il pane! Ce ne sono tantissimi tipi diversi: abbiamo provato quello alla salsiccia, alla pancetta e al formaggio di capra, tipico di questa regione: una vera delizia!

Apremont-sur-Allier

Apremont-sur-Allier

Dopo aver ormeggiato a Guétin, abbiamo preso le biciclette verso Apremont-sur-Allier, uno dei borghi più belli della Francia.

La prima parte del tragitto si snoda lungo il Canal de l’Alimentation, un percorso molto piacevole in quanto scorre all’ombra di grandi alberi e in mezzo alla natura. L’ultima parte del tragitto invece è su strada e segue il corso dell’Allier: è necessaria molta prudenza, in particolare se ci sono bambini. Dopo soli 30 minuti siamo arrivati a destinazione!

Parcheggiate le biciclette, abbiamo passeggiato per questo pittoresco borgo medievale, ben conservato e decorato con dei fiori meravigliosi. È anche possibile visitare il giardino botanico, classificato come Jardin Remarquable dal Ministero della Cultura. Il biglietto costa 10€ per gli adulti e 6€ per i bambini tra i 7 e i 12 anni. Il biglietto include la visita del parco, il museo dei calessi e l’esposizione, e la passeggiata lungo le mura del castello.

La passeggiata lungo l’Allier è particolarmente piacevole, con i tipici cafés francesi.

Le Guétin: la chiusa e il ponte canale

Le Guétin: la chiusa e il ponte canale

La mattina presto, siamo partiti per una passeggiata a piedi verso la doppia chiusa e la spiaggia dell’Allier. La vista della chiusa è davvero impressionate perché ci si rende conto della sua altezza: 9,5 metri! Anche la vista della spiaggia dell’Allier e il ponte-canale di Guétin fanno il loro effetto, soprattutto sapendo che poco dopo avremmo dovuto attraversalo in barca.

Una volta a bordo, dopo la colazione, ci siamo avviati verso la chiusa e siamo potuti entrare subito visto che al nostro arrivo l’acqua era al livello giusto. Il guardiano ha agganciato le nostre cime con delle lunghe corde, le ha tirate su e poi ce le ha restituite. Dei passanti si sono fermati per osservare l’operazione… è stato impressionante!

L’attraversamento della prima chiusa è stato abbastanza veloce e la seconda chiusa si è aperta maestosa sul canale di 343m che consente di attraversare l’Allier. Il canale, che risale al 1832, è formato da 18 archi con una lunghezza di 16 - 18m.

A filo d’acqua

A filo d’acqua

Navigare in questa regione è molto piacevole. È particolarmente tranquilla e poco trafficata. Durante la maggior parte della crociera non abbiamo quasi incontrato altre imbarcazioni e abbiamo potuto goderci in tutta tranquillità e relax la natura che ci circondava. Abbiamo così potuto apprezzare i paesaggi, le casette e i giardini che si affacciano sul canale, le mucche che pascolavano e le famiglie di anatre. 

Abbiamo ammirato come cambiava il paesaggio lungo il nostro percorso: dalle colline e i vigneti verdeggianti della regione del Sancerre alle pianure e gli alberi sempre più alti.

Ogni membro dell’equipaggio ha avuto occasione di prendere il timone e navigare lungo il canale: si tratta di un percorso facile, con viraggi e ponti piuttosto ampi. Le distanze tra le chiuse consentono di acquisire la confidenza necessaria per navigare in tutta tranquillità.

Nevers

Nevers

Abbiamo lasciato il canale laterale della Loria per dirigerci verso l’incantevole cittadina romana di Nevers. Lungo la diramazione di Nevers è possibile seguire una biforcazione con due chiuse automatiche.

Il porto di Nevers è ben attrezzato e la capitaneria è aperta fino alle ore 20:00.

Al nostro arrivo al porto abbiamo raggiunto il centro di Nevers in bici, in circa 20 minuti. Abbiamo lasciato le biciclette nello spiazzo del castello e abbiamo raggiunto l’Ufficio Turistico per partecipare a una caccia ai tesori della città: si tratta di un gioco di gruppo il cui obiettivo è quello di scoprire i luoghi insoliti di Nevers seguendo degli indizi… molto divertente!

Abbiamo poi proseguito con la visita della città, sostando in alcuni dei luoghi più emblematici, come il Palazzo Ducale e l’imponente cattedrale di Saint-Cyr-et-Sainte-Julitte.

Parco avventura Z’accrochés

Parco avventura Z’accrochés

Mattinata all’insegna dello sport! A soli 25 minuti in auto da Nevers, a Sauvigny-les-Bois, troverete il parco avventura Z’accrochés con percorsi e attività adatte a tutti. Il parco offre 18 percorsi con più di 220 attività, di cui 40 teleferiche. Le attività sono svariate e offrono livelli di difficoltà diversi che faranno provare grandi emozioni a tutti, dai principianti ai più intrepidi! Il personale è molto accogliente e disponibile.

Oltre ai percorsi acrobatici è possibile partecipare ad attività di orienteering nel bosco, gare di biathlon, arrampicate sugli alberi e passeggiate in segway.

Chi non desidera partecipare alle attività può rilassarsi ai grandi tavoli del parco oppure seguire i propri cari lungo i sentieri che affiancano i percorsi.

Arrivo alla base di Decize

Arrivo alla base di Decize

Abbiamo quindi raggiunto la base di Decize, un comune di 6000 abitanti della Nièvre. La base è aperta tutti i giorni dalle 8:30 alle 12:30 e dalle 14:00 alle 18:00.

Al nostro arrivo siamo stati accolti da Florent Courbez, il responsabile della base.

Da Decize è possibile scegliere diversi itinerari:

  • Decize ANDATA E RITORNO via Nevers (3 notti)
  • Decize ANDATA E RITORNO via Sancerre (7 notti)
  • Decize ANDATA E RITORNO via Chatillon en Bazois (7 notti)
  • Decize ANDATA E RITORNO via Paray le Monial (7 notti)
  • Decize ANDATA E RITORNO via Roanne (10 notti)
  • Decize – Tannay SOLO ANDATA (7 notti)

Consultate tutti gli itinerari della Valle del Loira e Nivernais suggeriti per scoprire le possibilità che offre questa meravigliosa regione.

 

Durante questa bella vacanza abbiamo potuto scoprire una regione meravigliosa, navigare ci è piaciuto tantissimo e il Canale laterale della Loira è perfetto per una crociera all’insegna della tranquillità e il relax.

Se volete scoprire anche voi tutti i segreti di questi magnifici paesaggi prenotate subito la vostra crociera nella Valle della Loira e del Nivernais!

Vi aspettiamo a bordo!