Il Canal du Midi festeggia il suo 25° anniversario come patrimonio dell’umanità dell'UNESCO: un gioiello architettonico da scoprire con Le Boat

 

 

Quest'anno, il canale più famoso di Francia e d'Europa celebra il suo 25° anniversario come patrimonio dell’umanità dell'UNESCO. Il Canal du Midi è un gioiello architettonico, una parte della storia francese e una vera impresa tecnica.

 

Costruito tra il 1667 e il 1694, su richiesta di Luigi XIV, il Re Sole, è una delle più straordinarie realizzazioni di ingegneria civile dell'era moderna. 

 

L’ingegnere Pierre-Paul Riquet era spinto da una vera preoccupazione estetica: lo concepì come un'opera d'arte perfettamente integrata nella natura, con il desiderio di disegnare paesaggi armoniosi.

 

 

Ancora in servizio 350 anni dopo la sua costruzione, il Canal du Midi è uno dei più bei corsi d'acqua del mondo. Una visita d'obbligo per scoprire il sud della Francia, diventando il capitano della propria barca con Le Boat. 

 

Un gioiello architettonico iscritto al patrimonio dell’umanità dell'UNESCO da un quarto di secolo

Canal du Midi - UNESCO

L’elenco del patrimonio dell’umanità dell'UNESCO onora i siti e i monumenti eccezionali che costituiscono il patrimonio comune dell'umanità come l'isola di Pasqua, le piramidi di Giza, la Grande Muraglia cinese...

 

Nel 1996, una struttura del XVII secolo (inaugurata nel 1681), immersa nel cuore della regione Linguadoca-Rossiglione, ha fatto il suo ingresso prestigioso elenco: il Canal du Midi. Da allora, la bellezza di questo canale lungo 241 chilometri, che si estende da Tolosa all'Etang de Thau, ha acquisito una reputazione che si è diffusa ben oltre i confini dell'Occitania.

 

In barca, in bicicletta o a piedi, i francesi e i vacanzieri di tutto il mondo hanno il piacere di esplorarlo ogni anno e di scoprire una vista mozzafiato sulla campagna circostante.

Lo sapevi?

Ecco 3 curiosità e aneddoti da sapere sul Canal du Midi:

  • Secondo la leggenda, fu Leonardo da Vinci stesso a progettare le 64 chiuse del canale, tra cui il famoso ponte sul canale Orb, il tunnel Malpas e la chiusa Orb.
  • Le chiuse ovali del canale sopportano la pressione del terreno e possono accogliere diverse barche allo stesso tempo.
  • Non è solo l'UNESCO a celebrare la bellezza del Canal du Midi: è anche classificato come "sito francese" dal Ministero dell'Ambiente dal 1997 e nel 2020 è stato selezionato come uno dei "Monumenti preferiti di Francia".

2021: lancio del marchio “Canal du Midi”

Canal du Midi - UNESCO

L'8 luglio 2021, questa bella opera ha fatto un nuovo passo avanti con il lancio del marchio "Canal du Midi".

 

Questa nuova identità, immediatamente riconoscibile,  permetterà di sviluppare la sua visibilità e la sua reputazione ai quattro angoli del mondo.

 

Questa iniziativa è sostenuta dall'”Entente pour le Canal du Midi”, creata nel 2018, che guida e coordina tutte le azioni destinate a preservare e valorizzare questo magnifico sito, riunisce lo Stato, le “Voies navigables de France”, la Regione Occitania e i quattro dipartimenti attraversati dal canale: Aude, Haute-Garonne, Hérault, Tarn.

La destinazione preferita da tutti gli amanti delle crociere fluviali

Canal du Midi - UNESCO

Il Canal du Midi è la destinazione per eccellenza per scoprire il sud-ovest della Francia. Amiamo i suoi piccoli borghi tipici, i suoi territori ricchi di storia e cultura, le sue vecchie pietre e castelli, la sua natura abbondante e varia, i suoi vigneti e la sua generosa gastronomia. 

 

Non è un caso che ogni anno rappresenta circa il 30% del traffico turistico fluviale francese, mettendolo davanti alla Senna! In coppia, con la famiglia o con gli amici, c'è così tanto da vedere e da fare, per tutte le generazioni e per tutti i gusti.

 

Il Canal du Midi è un'ode al rilassarsi e al vivere il presente!

 

I paesaggi mediterranei invitano a sentirvi a casa e a godere del canto delle cicale, ad ammirare i fiori colorati, i pini e le viti dei piccoli produttori. La zona è ideale per assaggiare nuovi piatti regionali e vini dai sapori tipici.

Il top 5 dei posti preferiti di Le Boat da visitare senza moderazione

Beziers
  • Béziers

Il luogo di nascita di Pierre-Paul Riquet, l'ideatore del Canal du Midi, è una città affascinante con strette strade medievali e belle piazze. Gli amanti del cibo apprezzeranno il ristorante gastronomico “La Raffinerie”. E tutti i navigatori potranno passare attraverso una struttura maestosa: la scala di chiuse di Fonseranes.

Narbonne Francia
  • Narbonne

Molto dinamica e vicina alle spiagge, questa città gallo-romana è molto conosciuta dagli amanti dei buoni vini. Le cantine che la circondano permettono di degustare gratuitamente grandi vini. Da non perdersi: una visita alle Halles de Narbonne, dove si possono anche acquistare buoni prodotti regionali.

Carcassonne
  • Carcassonne

Questa città medievale, con le sue mura fortificate conservate, è stata restaurata dal brillante architetto Viollet-le-Duc nel XIX secolo (lo stesso uomo che ha riportato Notre-Dame de Paris al suo antico splendore). I buongustai possono anche visitare il ristorante gastronomico La Marquière e le famiglie possono divertirsi al parco ricreativo Raymond Chésa.

 

Toulouse
  • Tolosa

La città rosa ospita Saint-Sernin, una splendida basilica romanica costruita tra l'XI e il XIII secolo. Piacerà anche a tutti coloro che vogliono godersi una vivace vita notturna o, durante il giorno, un momento di relax su una terrazza tra due sessioni di shopping.

Canal du Midi - UNESCO
  • L'entroterra

La regione è piena di piccoli borghi pittoreschi (per esempio Minerve, uno dei più bei borghi di Francia), abbazie e castelli. Per esempio, vicino a Narbonne, c'è l'Abbazia di Fontfroide, un'abbazia cistercense fondata nel 1093 che oggi è uno dei monumenti storici più popolari della regione.

In viaggio verso la Linguadoca-Rossiglione per vivere #momentifelici

Canal du Midi - UNESCO

Per diventare capitano della propria barca e vivere un viaggio indimenticabile, Le Boat propone 4 basi idealmente situate lungo il Canal du Midi: a Castelnaudary, Homps, Trèbes e Port Cassafières.

 

Organizzare una vacanza “100% sicura” con Le Boat è semplice. Dal 2020, Le Boat ha sperimentato rigorosi standard di sicurezza per garantire a tutti i capitani in erba un soggiorno in totale sicurezza. Alcuni di questi standard sono destinati a rimanere in vigore indipendentemente da come la situazione sanitaria si svilupperà, in quanto hanno migliorato significativamente l'esperienza del cliente.

 

Scopri con maggiori dettagli i nostri itinierari di navigazione sul Canal du Midi

 

Vacanze di primavera in barca

Basta salire a bordo di una delle barche confortevoli e completamente attrezzate e salpare per attività divertenti, piene di buone vibrazioni ed emozioni positive:

 

Gastronomia: lungo il canale, i turisti potranno assaporare deliziose specialità regionali (cassoulet a Castelnaudary, fichi freschi a Portiragnes, Bouillabaisse a Sète...);

Enologia: i vigneti e le cantine dell'Occitania sono noti per la loro grande diversità, poiché la regione ha il maggior numero di vini di diverse denominazioni nella stessa zona;

Natura: i paesaggi sono di una bellezza mozzafiato, la fauna e la flora seducono per la loro varietà (vigneti, campi di girasoli, pianure di cereali del Lauragais...);

Feste: ballare a Béziers ogni primo giovedì del mese sgranocchiando tapas, ascoltare la world music al Festival Convivencia, e ascoltare star internazionali o band meno conosciuti al Festival di Carcassonne.